Bionicle Wiki ITA Wikia
Advertisement

"Allora salpammo attraverso un'apertura nella Grande Barriera, lasciando indietro Metru Nui in una disperata ricerca per un luogo di pace per tutti i Matoran. Ma dove stavamo andando, e quali pericoli avremmo affrontato lungo la via, nessuno poteva dirlo..."

Turaga Nokama

Voyage of Fear è il quinto libro della serie BIONICLE Adventures ed anche il quinto del 2004. Narra di come i Toa Metru, abbandonata Metru Nui, viaggino alla ricerca di una nuova casa per i Matoran.

Trama[]

I Toa Metru fuggono da Metru Nui dopo aver sconfitto Teridax e iniziano ad esplorare i misteri della Grande barrieraNokama parla con Vakama della meraviglia e allo stesso tempo inquietudine che prova per gli immensi ed antichi luoghi in cui si trovano. Ricordandosi poi delle gesta di Lhikan, Vakama decide di battezzare il veicolo Vahki che il team sta utilizzando "Lhikan". I Toa si trovano davanti ad un bivio e Matau, che pilota il Lhikan, opta per la via a sinistra, ma lo strano bollore delle acque lo convince a scegliere l'altro passaggio. Poco dopo iniziano a verificarsi degli strani problemi alle acque che li circondano. Nokama scende in mare per scoprire che parte del veicolo è stata danneggiata, rinvenendo anche la carcassa di un Rahi di enormi proporzioni. Alcuni Nuurakh attaccano poi il veicolo per catturare i Toa e adempire al loro dovere, sconfiggendo Matau, ma gli altri Toa riescono a distruggerli. Nel frattempo un Onu-MatoranMavrah, osserva lo scontro e si chiede se i Toa possano rappresentare per lui una minaccia. Nokama decide di procedere per prima e scoprire eventuali pericoli, ma dopo diverso tempo ancora non è tornata, perciò Nuju si tuffa a cercarla, solo per essere attaccato da quelle che sembrano alghe marine, ma in realtà sono i denti di un altro Rahi; per di più veicolo all'improvviso viene colto da una corrente fortissima. Onewa e Whenua collaborano per evitare un pericoloso gorgo gigante e il veicolo finalmente si riassesta. Nokama poco dopo fa ritorno al veicolo con Nuju, che ha salvato, e non ha visto alcun gorgo, perciò Vakama capisce che il tornado in mare era artificiale. In quel momento un'enorme Rahi marino a forma di piovra attacca il veicolo, stritolandolo fino a causarne l'affondamento, ma Vakama lo surriscalda per liberarlo dalla presa della creatura. Il team riesce a mettere in fuga il Rahi, ma proseguendo si ritrova al centro di un vasto lago in cui sono presenti colossali creature di ogni sorta. Mavrah inoltre decide di fermare i Toa, che ritiene troppo pericolosi, perciò ordina ad alcuni Kralhi al suo servizio di catturarli. Uno dopo l'altro, i sei vengono catturati dai robot e portati via. Al loro risveglio, Mavrah ordina loro di andarsene e non infastidirlo mai più. Onewa prova allora a controllarlo con la sua Komau, ma un Kavinika del Matoran inizia a gridare, rompendo la sua concentrazione e liberando Mavrah, il quale rivela che il suo Rahi può avvertire l'utilizzo di Kanohi. Whenua dunque chiede a Mavrah di essere liberato, rivelando la sua identità ed anche di conoscere il Matoran. Mentre i due discutono, Vakama fugge usando la sua Huna e il Kavinika inizia a gridare. Mavrah si accorge della sparizione del Toa, perciò ordina ai Kralhi di trovarlo. Nel frattempo gli altri Toa si fanno raccontare da Whenua di come egli abbia conosciuto Mavrah quando anni prima loro due e Onepu avevano condotto in gran segreto degli esperimenti su dei Rahi colossali. Dume tuttavia aveva interrotto gli esperimenti quando lo studio si era rivelato troppo pericoloso e Mavrah allora era fuggito con le creature via da Metru Nui. Evidentemente, l'Onu-Matoran, delirando, pensa che i Toa siano stati inviati dalla città a ricatturarlo. I Toa, raggiunti poi da Vakama, il quale ha scoperto intanto che una delle Sfere Matoran del Lhikan è andata persa, riescono a distruggere i Kralhi posti a sorvegliarli e Mavrah allora richiama sul posto decine dei Rahi marini che vivono nelle gallerie al suo servizio, e fra i Toa e loro scoppia una battaglia intensa. Durante lo scontro, a cui si uniscono anche molti Vorzakh, Onewa e Whenua catturano Mavrah e gli fanno capire i suoi sbagli, e soprattutto le vere, pacifiche intenzioni dei Toa, ma ormai la battaglia è fuori controllo e Mavrah, tentando di porre fine al caos, viene trascinato in acqua da un'onda anomala, scomparendo fra i flutti. Alla fine, i Toa riescono a fuggire sul Lhikan e sigillano il passaggio con una frana. Proseguendo il viaggio, si ritrovano infine in un nuovo mare, fatto non di Protodermis ma di acqua salata, e sbarcano su un'isola lussureggiante che, decidono, sarà la nuova casa dei Matoran.

Personaggi[]


Advertisement