Bionicle Wiki ITA Wikia
Advertisement

"Roodaka camminò verso la finestra e guardò fuori per vedere i Toa nei loro bozzoli, appesi ad una tela Visorak. I suoi occhi divoravano la loro vita mentre si contorcevano disperatamente per liberarsi. Non c'era niente di così piacevole, aveva deciso, come delle deboli, pietose creature che lottano per sfuggire al loro inevitabile destino."

—Narratore

Web of the Visorak è il settimo libro della serie BIONICLE Adventures e il primo del 2005. Parla di come i Toa Metru facciano finalmente ritorno a Metru Nui, ma scoprano che è stata invasa dalle pericolose orde Visorak.

Trama[]

Terminato il pericoloso viaggio attraverso il Labirinto delle ombre, i Toa giungono sulle sponde del Mare d'argento e si mettono alla ricerca di pezzi con cui costruire un nuovo veicolo che li porti fino a Metru Nui. Cercando, Vakama scopre una tana di Teridax e trova in essa, oltre a falliti esperimenti di Kanohi, anche numerose attrezzature Vahki. Il team allora si adopera per costruire il veicolo, chiamato Lhikan II, e carica su di esso resti di Karzahni per tenerlo a galla. Durante l'attraversamento del mare, Nuju usa la sua Matatu sulla città e nota con orrore che è invasa da tele e Rahi ovunque. Poco dopo il Lhikan II viene travolto da una tempesta e si schianta sulle coste di Le-Metru. I Toa ne escono illesi e Vakama ordina agli altri di procedere in fretta fino allo Stadio per recuperare le Sfere Matoran, non curandosi delle evidentemente pericolose creature che si aggirano per le strade. Nokama critica la sua avventatezza, dettata da una troppa fiducia in se stesso, ma Vakama la ignora. Whenua e Matau vanno poi in avanscoperta ed incontrano alcuni Vahki sopravvissuti al cataclisma; essi sono però stati sovraccaricati di energia e parlano ora con un normale linguaggio. Matau li distrae assumendo la loro forma con la sua Mahiki e li conduce via, dopodiché si ritrova con gli altri e il gruppo stabilisce di arrivare allo Stadio passando per la Pista di prova, che è rimasta intatta dopo il terremoto. Esplorandola, Whenua trova uno strano bozzolo con dei pungiglioni avvelenati e, preoccupato, lo mostra agli altri. Poco dopo i Toa vengono attaccati dall'Entità sonica, un'essere che libera onde soniche quando provocato. Per sconfiggerla, Matau assorbe l'aria intorno ad essa, impedendole di rilasciare suoni, e Nuju la congela prima di sbriciolarla. Proseguendo, notano in un'apertura sul soffitto decine di luci misteriose: occhi. Whenua mette in guardia gli altri riguardo la possibilità che i Visorak, terribili Rahi simili a ragni, abbiano invaso Metru Nui. Vakama rimprovera Whenua per non averlo detto prima, scatenando però la furia di Onewa. Subito dopo li assalta un Lohrak mutato, a cui si uniscono ulteriori Vahki. Durante la battaglia, Nokama e Onewa vengono spinti negli Archivi, dove alcuni Visorak li attaccano paralizzandoli. Uno sconosciuto li aiuta a fuggire e i Toa respingono il Lohrak, addentrandosi poi negli Archivi. Si imbattono così in un'orsa cenere, ferita mentre tentava di fuggire dai Visorak come gli altri Rahi, e Nokama convince tutti a cedere un po' del loro Potere Toa per curarla e salvarle la vita. Usciti dagli Archivi, i Toa si dirigono verso lo Stadio, guidati da uno sprovveduto Vakama, e finiscono rapidamente in una trappola predisposta dai Visorak. Questi li colpiscono ripetutamente con dei Rhotuka paralizzanti e procedono a sigillare i sei prigionieri in dei bozzoli, posti poi a decine di metri di altezza su una tela collegata allo Stadio. Il Veleno Hordika procede quindi a mutarli in esseri bestiali e i bozzoli subito dopo cedono, lasciando cadere i Toa nel vuoto. Per loro fortuna, i Rahaga li salvano e li portano al sicuro, dopodiché il loro leader Norik annuncia ai Toa cosa sono diventati a causa dei Visorak, e spiega che l'unica cura possibile è conosciuta da Keetongu, niente più che una leggenda. Ciò non infonde molto ottimismo nei Toa, che però, per quanto demoralizzati, accettano l'aiuto dei Rahaga per trovare una cura alla loro mutazione. Vakama, invece, sembra preoccupato solo di trovare il prima possibile i Matoran, e lascia il posto contrariato. Nel frattempo Roodaka, regina delle orde Visorak, progetta di liberare Teridax dalla sua prigionia.

Personaggi[]


Advertisement