Bionicle Wiki ITA Wikia
Advertisement

"Era una decisione difficile. La furia dei Rahi dominava i nostri cuori, e nessuno più del mio. Affrontavamo nemici di grande potere e grande astuzia, e dovevamo farlo privati dei poteri delle nostre maschere, privati dei nostri normali Strumenti Toa, sì, privati proprio di noi stessi..."

Turaga Vakama

Challenge of the Hordika è l'ottavo libro della serie BIONICLE Adventures e il secondo del 2005. Parla delle avventure dei Toa Hordika, che devono combattere contro i Visorak, ma soprattutto contro se stessi, per salvare Metru Nui.

Trama[]

Krahka muta aspetto per intrufolarsi nello Stadio, dove sfida a duello Roodaka. La regine delle orde Visorak vince lo scontro, ma risparmia il Rahi e lo costringe a lavorare per lei, inviandolo a diffondere per la città prove che dimostrino come i Toa Metru non fossero realmente destinati a diventare Toa. Intanto i Toa Hordika accettano di lavorare con i Rahaga, ma danno la precedenza ai Matoran e decidono di dividersi per trovare componenti da usare per costruire delle AeronaviNuju rimane impressionato da Kualus, che è in grado di parlare il linguaggio dei volatili, mentre Iruini rivela a Matau che i Rahaga un tempo erano Toa. Mentre esplora con Norik Ta-MetruVakama trova un Disco Toa che raffigura Nuhrii, non lui, e si insospettisce. Krahka intanto entra nel Grande tempio e svela un'iscrizione, realizzata da un Ko-Matoran che aveva predetto i nomi dei Matoran che sarebbero diventati Toa Metru, poi celata dalle Ga-Matoran, le quali non volevano che il volere di Mata Nui fosse reso esplicito. Mentre Krahka lascia il tempio, arrivano Nokama e Gaaki, che entrano dopo aver sconfitto un Guardiano del cancello. Poco dopo la Toa trova l'iscrizione, in cui sono presenti i nomi dei sei Matoran che conoscevano la posizione dei sei Grandi dischi. Iruini rivela a Matau che la loro mutazione è stata causata da Roodaka e poco dopo un'orda di Visorak arriva ad assediare la struttura in cui i due si sono recati a Le-MetruOnewa invece scopre la Tana di Po-Metru di Teridax, trovandovi una tavoletta, lasciata da Krahka, che contiene un terribile segreto. Vakama intanto irrompe nella vecchia casa di Lhikan e trova dei suoi appunti, in cui il Toa affermava di aver voluto donare le sei Pietre Toa ai Matoran che conoscevano la posizione dei Dischi, ma di aver cambiato idea all'ultimo momento ed aver optato per Vakama e gli altri. Whenua e Bomonga si trovano negli Archivi, quando un Kahgarak li attacca e li spedisce così nel Terreno delle ombre. Qui iniziano a seguire un altro Kahgarak, imprigionato anch'egli, sperando che li conduca ad una via d'uscita. A Po-Metru nel frattempo Pouks e Onewa smascherano Krahka e dopo una discussione la convincono ad unirsi alla loro causa, rivelando che proprio i Visorak hanno sterminato la sua specie. Krahka ammette di aver nascosto le prove sui Toa Metru sparse per l'isola, ma anche che queste prove sono autentiche. Un Roporak inviato a tenere d'occhio Krahka fa ritorno allo Stadio per annunciare a Roodaka che Krahka l'ha tradita. In seguito tutti i Toa notano che i Visorak si stanno dirigendo verso Le-Metru e li seguono, arrivando dove Matau e Iruini sono barricati e sul punto di cedere agli invasori. Krahka incontra anche il Tahtorak, che provoca dicendogli che i Visorak possiedono la "risposta" ma non vogliono dirgliela. Mentre tutti i Toa, i Rahaga, Krahka e il Tahtorak arrivano a Le-Metru, Whenua e Bomonga escono dal terreno delle ombre seguendo il Kahgarak, ma si ritrovano al cospetto di Sidorak, arrivato sul posto per schiacciare i Toa, e scoprono che dietro di loro sta arrivando lo Zivon, evocato proprio per divorarli. Mentre Krahka e il Tahtorak affrontano lo Zivon, i Toa riescono a costringere tutti i Visorak all'interno di una struttura edificata proprio da loro, e sfruttano la claustrofobia delle creature per terrorizzarle e costringerle alla fuga. Sidorak scappa, mentre un Kahgarak colpisce con il suo Rhotuka il Tahtorak, lo Zivon e Krahka, spedendoli tutti nel terreno delle ombre. Onewa, infuriato, uccide il Kahgarak. Dopo la vittoria, i Toa prendono possesso della torre e Norik mostra loro come caricare di energia elementale l'entrata, in modo che nessuno tenti di assediarla. Nonostante la pace finalmente conseguita, Onewa rivela la sua scioccante scoperta: Teridax stesso ha impiantato nella mente di Lhikan i nomi degli attuali Toa Metru, in modo che il Toa scegliesse dei Toa "sbagliati" invece di quelli previsti.

Personaggi[]

Trivia[]

  • I Toa Hordika sulla copertina sono dei prototipi dei Toa Hordika ufficiali: Vakama infatti indossa una maschera uguale a quella del prototipo di Matau e i suoi occhi sono blu, mentre dovrebbero essere verde chiaro.


Advertisement