Advertisement
No Image.png

"E se non puoi sognare, non hai da preoccupati degli incubi, giusto? Sbagliato. Se non puoi sognare, la tua vita da sveglio diventa un incubo."

Sahmad, Sahmad's Tale

L'Epidemia dei sogni fu una misteriosa malattia che colpì la Tribù del ferro, scatenata da Annona, che iniziò a nutrirsi dei sogni dei suoi membri.

Storia

Le prime avvisaglie della malattia si verificarono quando alcuni membri della Tribù cominciarono a manifestare comportamenti strani e scontrosi. Quando iniziarono però a notare che non potevano più sognare, divennero violenti, finendo per impazzire. Ciò portò la maggior parte di loro alla morte. Solo pochi dei membri della Tribù rimasero indenni dalla malattia e furono attaccati dai loro stessi compagni impazziti, perciò si nascosero. Il leader della Tribù chiese aiuto ad altre comunità, come quella degli Skrall, ma fu ignorato. Anche gli altri sopravvissuti furono allontanati dalla società, per paura che potessero diffondere il contagio, e lo stesso accadde per i materiali che commerciavano regolarmente. Telluris, uno dei sopravvissuti, propose di modificare le loro armature per nascondere la loro vera provenienza, ma il tentativo si rivelò inutile, e quando l'epidemia cessò i membri della Tribù rimasti presero strade diverse per sopravvivere.

Conseguenze

La maggior parte della Tribù del ferro fu spazzata via, mentre i sopravvissuti vennero esclusi dalla società di Spherus Magna, che temeva potessero ancora portare la malattia con loro, e la Tribù si sfaldò. Molti anni dopo, anche Metus perse la capacità di sognare e Sahmad e Telluris ne approfittarono per trovare Annona, la creatura responsabile dell'epidemia. Dopo averla inseguita, Sahmad riuscì con l'aiuto dell'Essere dorato a ricacciarla in un'altra dimensione.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.