Bionicle Wiki ITA Wikia
Advertisement

Fero è un membro dei Cacciatori di ossa.

Biografia[]

Fero un giorno entrò in possesso di Skirmix, un destriero della roccia, che divenne il suo mezzo di trasporto nel deserto. Durante le sue spedizioni nel deserto, incontrò spesso Gelu, riuscendo in varie occasioni a depredare i suoi accompagnatori. Una volta incontrò nel deserto Berix ed iniziò ad inseguirlo. Proprio quando era sul punto di finirlo, venne colpito da un Thornax di Gresh, che gl intimò di andarsene. Fero, circondato anche dai Glatorian Strakk e Tarix, decise di ritirarsi. In seguito notò nel deserto un carico trasportato da Gresh e Strakk e progettò di vendicarsi sulle Montagne dalle punte nere. Alcuni Skrall però catturarono i Glatorian, che per fuggire scatenarono una frana e Fero li perse di vista. Avvertendo che comunque erano ancora vivi, si appostò all'uscita di una grotta in cui si trovavano. Si imbatté però in Malum e i suoi Vorox, che lo ridussero in fin di vita, e Fero fu costretto ad abbandonare la regione.

Raid contro Vulcanus[]

Fero, durante una delle sue sortite nel deserto, notò una carovana scortata da Gelu. Questi mise al sicuro il carico ed affrotò il Cacciatore, che lo disarmò facilmente e scese da Skirmix per affrontarlo in un duello corpo a corpo. Gelu però ebbe la meglio sul predone e lo trovò in possesso di una mappa molto dettagliata di Vulcanus. Interrogato, Fero si rifiutò di parlare e Gelu, dopo aver fatto a pezzi il suo Lanciatore Thornax, tornò alla sua carovana. Nonostante il piano fosse stato smascherato, Fero decise di assemblare un esercito di Cacciatori di ossa per guidarli contro Vulcanus.

Fero e Skirmix

Durante la spedizione, dovette spesso riprendere i suoi soldati per la loro insubordinazione, arrivando anche ad uccidere brutalmente un giovane Cacciatore che aveva messo in dubbio la buona riuscita del piano. Fero decise di raggiungere Vulcanus attraversando il Canyon di ferro, ma le numerose trappole preparate dagli Agori rallentarono notevolmente i predoni e cinque di loro perirono nel passaggio, perciò Fero dovette optare per la ritirata, sorprendendo i suoi soldati. Deciso però a non mandare a monte il piano, riuscì ad attaccare Vulcanus passando per il Mare di sabbia liquidaAckar, unico Glatorian rimasto in città, tentò di fermarli, ma Fero, sbalzato dal suo destriero, lo affrontò in combattimento e lo vinse. Venne tuttavia fermato da Kiina, che insieme ad un manipolo di Glatorian era tornata per difendere Vulcanus. Fero, come gli altri Cacciatori, venne così respinto dal villaggio.

Guerra Skrall[]

Fero, come gli altri Cacciatori di ossa, partecipò in seguito alla difesa di Roxtus, presa di mira dalle altre Tribù coalizzate. Tuttavia, prevedendo una disfatta per gli Skrall, abbandonò subito la città e fuggì nel deserto.

Personalità e caratteristiche[]

Fero

Fero confida molto nelle sue capacità, ma sa di non dover lasciarsi sopraffare dalla certezza di vincere. È un esperto inseguitore e conosce ogni centimetro dei deserti di Bara Magna. Possiede un'aggiunta meccanica nei suoi occhi, che funge da ulteriore palpebra per proteggersi dalla luce solare.

Strumenti[]

Fero possedeva una lama con un tipico motivo Skrall, trovata abbandonata in un'arena, e un Lanciatore Thornax. Entrambe le armi gli sono state distrutte e rese inutilizzabili.

Set[]

Fero è stato rilasciato con il suo destriero Skirmix nell'inverno del 2009, in un set titano che aveva 8990 come codice. In tutto, il set era formato da 148 pezzi, di cui 19 erano utilizzati per il Cacciatore di ossa.

Advertisement