"Dietro di loro, la Fortezza Skrall brucia, l'ultimo avanzo del loro impero nel nord. Ciò che aveva richiesto loro migliaia di anni per essere costruito, i Baterra lo hanno distrutto in settimane."

—Narratore, Fall and Rise of the Skrall

La Fortezza Skrall fu una fortezza impiegata dagli Skrall come quartier generale.

Storia[modifica | modifica sorgente]

A seguito della frantumazione, molti Skrall si ritrovarono separati dalla loro patria a Bota Magna e progettarono di conquistare la regione a nord di Bara Magna. Costruirono anche un'enorme fortezza, dove alcune legioni si stabilirono in modo permanente, mentre altre rimasero in avamposti. Tuma, membro della classe dominante Skrall, si stabilì con le sue truppe nella fortezza, inviando solo alcuni plotoni all'esterno per reperire risorse. Uno di loro, guidato da Branar, fu massacrato da dei misteriosi assassini e Tuma, dopo aver scoperto che gli altri avamposti erano tutti stati spazzati via, organizzò le sue truppe e le guidò all'esterno per affrontare i loro nemici. Gli assassini, presto identificati come robot mutaforma chiamati Baterra, decimarono la legione, costringendola a barricarsi nella fortezza.

La fortezza data alle fiamme

I Baterra riuscirono però a penetrare al suo interno assumendo l'aspetto di legna da ardere ed entrando quindi indisturbati. Tuma, con le sue truppe ormai sopraffatte, ordinò dunque che fosse dato fuoco alla fortezza, dopodiché organizzò i sopravvissuti e li guidò verso sud, alla ricerca di una nuova e più sicura patria.

Località[modifica | modifica sorgente]

La fortezza era situata fra due montagne e il clima della regione era molto freddo e caratterizzato da continue nevicate.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.