Il Jetrax T6 è un potente velivolo creato da Artakha.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Il Jetrax fu creato agli albori dell'universo da Artakha e venne poi riposto dal suo creatore all'interno del Codrex, insieme al Rockoh T3 e l'Axalara T9. I Toa Nuva, una volta entrati nel Codrex, scoprirono fra le varie cose anche i tre velivoli. A loro insaputa Antroz li aveva però seguiti e al momento giusto saltò sul Jetrax, che creò con lui un legame telepatico ed iniziò ad agire come suoi "occhi", e fuggì dalla struttura a bordo del velivolo. Quando Pohatu e Lewa, con gli altri due velivoli, si lanciarono verso di lui, il Makuta abbandonò rapidamente il Jetrax prima di essere coinvolto nell'impatto, mentre Kopaka impedì lo scontro e salì egli stesso sul Jetrax. Lo utilizzò poco dopo per attaccare Bitil e salvare Takanuva, che era stato preso di mira da Bitil e Chirox. Quando i Toa Nuva ebbero risvegliato Mata Nui, utilizzarono i tre velivoli e con Takanuva sfuggirono in tempo alle tempeste energetiche, lasciando Karda Nui. Il team raggiunse Metru Nui, dove spazzò via le truppe della confraternita che stavano assediando la città. In seguito Artakha ha riportato il Jetrax e gli altri due velivoli all'interno del Codrex.

Caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Il Jetrax e Antroz come set

Fra i tre velivoli, il Jetrax è quello che trova un giusto equilibrio fra la potenza dell'Axalara e la maneggevolezza del Rockoh. Possiede tre Skyblaster Midak ed altre armi in protoacciaio.

Set[modifica | modifica sorgente]

Il Jetrax T6 è stato rilasciato come set titano nell'estate del 2008 con codice 8942, insieme ad Antroz. Conteneva in totale 422 pezzi, di cui 389 erano usati per il velivolo. Una versione limitata dello stesso set, che però aveva come colore principale l'oro al posto dell'argento, è stata rilasciata sempre nello stesso periodo. I pezzi del set potevano essere usati per costruire anche la motocicletta di Destral.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.