Krakua è un Toa del sonico ed un membro dell'Ordine di Mata Nui.

Biografia[modifica | modifica sorgente]

Matoran[modifica | modifica sorgente]

Cinque anni fa, Krakua, ancora De-Matoran, viveva in un villaggio con altri suoi simili. Un Matoran di nome Mazeka lo trovò e gli disse di nascondersi, quando Vultraz, un malvagio Ta-Matoran, attaccò il villaggio con un dispositivo sonico e fece svenire tutti i Matoran. Mazeka riuscì a coprire le orecchie di Krakua e subito dopo Jerbraz, un membro invisibile dell'Ordine di Mata Nui, lo portò via in salvo. Venne poi condotto in un luogo sicuro, in cui fu addestrato per prepararsi a diventare un Toa.

Toa[modifica | modifica sorgente]

Krakua divenne Toa con l'aiuto dell'Ordine e iniziò a lavorare come suo servitore, agendo come intermediario fra esso e gli altri Toa. L'Ordine cercò il più possibile di evitare che Krakua fosse inviato in missioni che potevano richiedere l'assassinio, in quanto ciò avrebbe significato una violazione del codice Toa. Un giorno Krakua informò Lesovikk dell'esistenza del Pozzo e gli disse che qualcuno vi avrebbe condotto il tiranno Karzahni, se questi fosse stato catturato. Krakua in seguito viaggiò a Metru Nui con Helryx e Brutaka per dare a Takanuva importanti informazioni sui Toa Nuva. Dopo aver condotto il Toa in una stanza degli Archivi, piazzarono sul suo volto un Kratana, per rivelargli il passato dei Toa Nuva. Finita la visione, Helryx gli chiese di recarsi a Karda Nui, ma Takanuva rifiutò quando scoprì che gli serviva l'aiuto di Brutaka. Helryx riuscì comunque a convincerlo e Krakua gli donò la meridiana, che era stata rimpicciolita da Brutaka per essere più facile da trasportare, rivelandogli che poteva essere usata per individuare il Codrex. Dopo la partenza del Toa grazie alla Olmak di Brutaka, Helryx annunciò a Krakua che l'Ordine avrebbe presto dichiarato guerra alla Confraternita dei Makuta e, vista la difficile situazione che si prospettava, decise di renderlo membro dell'Ordine a tutti gli effetti. Il Toa venne poi inviato con il sostituto di Botar su Voya Nui, dove incontrò Axonn, il quale, verificata la vera identità dei due, si recò con loro su Daxia. Krakua in seguito partecipò alla difesa di Metru Nui durante il suo assedio e Hahli lo convocò per chiedergli di attuare il piano di Vakama, che consisteva nell'usare i suoi poteri sonici per risvegliare i Bohrok a riposo sotto terra e scatenarli sui Rahkshi che dilagavano per la città. Pur essendo scettico, Krakua mise in atto il piano, che si rivelò vincente. Quando Teridax è stato ucciso, Krakua è migrato sulla riformata Spherus Magna.

Futuro[modifica | modifica sorgente]

Un giorno Krakua difenderà da solo una fortezza. Durante questo periodo, una visione di Krakua sarà donata tramite un Kratana a Vakama, il quale si troverà nel tempo in cui era un Toa Metru. Krakua dirà al Toa che un giorno invierà i Toa Inika, senza rendere noti i loro nomi, in una pericolosissima missione, da soli. Vakama non ha però ricevuto il resto della visione, poiché Teridax ha rimosso il Kratana.

Poteri[modifica | modifica sorgente]

Krakua

Come tutti i De-Matoran, Krakua aveva un udito finissimo, abilità però anche negativa, in quanto era facile da infastidire. In quanto Toa del sonico, invece, Krakua può creare, controllare o assorbire suoni. Può quindi generare raggi sonici o risucchiare ogni suono da un'area per renderla silenziosa. Come gli altri membri dell'Ordine, la sua mente è schermata contro attacchi e intrusioni mentali.

Maschera e strumenti[modifica | modifica sorgente]

Krakua indossa una Grande Suletu, che però ha la forma di una Hau, la quale gli permette di leggere le menti altrui e mostrare la propria. Porta con sé una spada della vibrazione sonica per incanalare i suoi poteri elementali sonici.

Trivia[modifica | modifica sorgente]

  • L'aspetto ufficiale di Krakua è stato creato con un contest online. Per la sua maschera, il vincitore utilizzò una Hau, visto che il pezzo della Suletu non era ancora stato creato.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.