Il Laboratorio sotterraneo dei Grandi Creatori è un laboratorio utilizzato in passato dai Grandi Creatori, nei pressi di Tajun.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Durante il loro governo, i Grandi Creatori utilizzarono il laboratorio per i loro progetti. I Signori elementali furono creati nel laboratorio. Un giorno, molto dopo la partenza dei Grandi Creatori, Kiina scoprì il laboratorio e lo rese un luogo in cui ritirarsi in solitudine, quando voleva rimanere da sola. Anche Berix scoprì la caverna e rinvenne in essa una moneta con incisi degli strani simboli. Quando Kiina scoprì che Berix frequentava il laboratorio, gli ordinò di non farsi mai più trovare al suo interno. Quando Tajun venne saccheggiata dagli Skrall e i Cacciatori di ossa, Kiina condusse nel laboratorio AckarGresh e Mata Nui, quest'ultimo particolarmente interessato ad esplorarlo. Il gruppo incontrò Berix, che venne minacciato da Kiina, ma l'Agori si offrì di curare le ferite di Gresh, ricevute difendendo Tajun.

Progetti sul Robot del Grande Spirito

Mata Nui intanto notò che il laboratorio gli era familiare e Ackar gli fece anche notare che era stato costruito dai Grandi Creatori. Kiina allora espresse il suo risentimento per gli enigmatici esseri, che secondo lei avevano rovinato Spherus Magna. Mata Nui sbloccò poi l'entrata per una sala nascosta, dove trovò alcuni progetti del suo vecchio corpo.

Trivia[modifica | modifica sorgente]

  • In La leggenda rivivel'iscrizione che mostra il corpo di Mata Nui è in lingua Matoran: vi sono le iscrizioni "front view" ("visione frontale"), "side view" ("visione laterale") e "heart chamber" ("camera del cuore"), la quale indicava Karda Nui.
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.