Bionicle Wiki ITA Wikia
Advertisement

"La storia ti dirà che sono un mostro, uno schiavista, qualcuno che ha passato la vita catturando i miei compagni Agori e vendendoli agli Skrall. Sarei uno sciocco a mentire e fingere di non aver fatto quelle cose; certo che le ho fatte. Ma vi è più nella storia che solo quello, e vi è una cosa che devi sempre ricordare riguardo la storia: i vincitori scrivono tutti i libri."

—Sahmad, Sahmad's Tale

Sahmad è un solitario Agori, un tempo membro della Tribù del ferro.

Biografia[]

Sahmad viveva con la sua tribù su Spherus Magna ed era innamorato di una Agori della sua stessa tribù. Lavorava in ambiti commerciali ed un giorno giunse alle coste di Aqua Magna, rimanendo stupefatto dall'incredibile visione di quello sconfinato mare. Un giorno, la tribù fu decimata da una misteriosa epidemia, che impediva ai malati di sognare, portandoli così ad impazzire e poi morire. Morì nella strage anche l'Agori da lui amata. Sahmad fu uno dei pochi che sopravvissero al contagio e si rifugiò per sopravvivere, visto che gli altri villaggi, per paura della malattia, impedirono ai membri della Tribù del ferro di avvicinarsi. Dopo un futile tentativo di modificare le proprie armature con delle pietre per non mostrare la propria origine ed integrarsi con gli altri Agori, i sopravvissuti si separarono per trovare una nuova vita e Sahmad migrò verso Bara Magna. Qui iniziò ad utilizzare un Baranus trainato da uno Spikit per spostarsi nel deserto e iniziò a vivere come bandito. Quando gli Skrall arrivarono a Roxtus, Sahmad, intenzionato a non inimicarseli, iniziò a lavorare con loro vendendo a Roxtus prigionieri da lui catturati e fatti schiavi. Talvolta offriva ai villaggi dei prigionieri la possibilità di liberarli in caso lo avessero sconfitto in un duello nell'arena. Dopo il caos generato dalla sconfitta degli Skrall nella battaglia a Roxtus, Sahmad tentò di assaltare il Mega-Villaggio con il suo Baranus V7, ma Ackar e Kiina, servendosi dei loro nuovi poteri elementali, fermarono il predone e lo avvertirono di non farsi mai più trovare nella zona, prima di lasciarlo andare via.

Ricerca della verità[]

Sahmad

Sahmad assisté all'arrivo su Bara Magna di Teridax, pronto a sconfiggere Mata Nui, ma ignorò la cosa. Pensò invece di mettersi alla ricerca della causa dell'Epidemia dei sogni e partì verso nord. Durante il viaggio incontrò Telluris, altro squilibrato membro della tribù del ferro, disperato perché il suo veicolo, lo Skopio XV-1, era stato distrutto da Kiina. Nonostante il suo odio per lo Skopio, Sahmad propose a Telluris di seguirlo per poter magari trovare componenti con cui ripararlo, e Telluris accettò. I due incontrarono un serpente in grado di parlare, Metus, che affermava di non poter più sognare. Temendo il ritorno dell'epidemia, Sahmad si fece guidare da Metus nel luogo in cui era successo per la prima volta e trovò uno strano simbolo sul terreno. Sahmad iniziò a cercarne altri nella zona e, non appena notò che Telluris era svanito, fu afferrato da un tentacolo e trascinato sotto terra. Sahmad si risvegliò in una stanza dove un'Agori della Tribù dell'acqua gli disse che si trovava a Nuova Atero, a Bota Magna, e che Metus era morto, mentre Telluris era scomparso. Kiina gli si avvicinò e lo informò che l'Agori aveva dormito per ben 750 anni. Sahmad rifiutò di crederle ed uscì dalla stanza, trovando ad un mercato alcuni Agori della tribù del ferro. Quando tentò di correre incontro all'Agori che amava, fu da questa colpito con un Thornax e, apparentemente, morì. Si risvegliò nuovamente in quella stanza, dove alcuni Agori della tribù del ferro, in coro, gli dissero che aveva fallito la prova. Sahmad si rese conto di essere in un'illusione e si liberò, scoprendo che gli Agori erano impersonati dalle Sorelle degli Skrall. Annona apparve poco dopo, rivelando la sua storia, la fame che lo aveva portato a divorare i sogni di tutta a tribù del ferro (causando l'epidemia) e le vicende che lo legavano alle Sorelle degli Skrall.

Sahmad e il Baranus V7 come set

Telluris e Metus, quest'ultimo nuovamente Agori, trovarono Sahmad e con lui fuggirono attraverso delle gallerie, trovandosi in superficie. Anche Annona, tuttavia, emerse e partì per trovare nuovo cibo. Sahmad convinse Telluris e Metus ad inseguirlo e i tre gli saltarono addosso mentre si teletrasportava, ritrovandosi presso Aqua Magna. Trovarono poco dopo Annona mentre attaccava alcuni Skakdi, che risiedevano in una fortezza. L'Essere dorato, leader degli Skakdi, attaccò la creatura con degli spuntoni di pietra, ferendola. Annona allora assorbì nuove forze nutrendosi dei sogni di tutti gli Skakdi, facendoli impazzire. I poteri dell'Essere dorato, automaticamente, resero reali le folli visioni degli Skakdi, causando il caos. Telluris tentò di attaccare Annona, ma fu ucciso dalla creatura, mentre Metus preferì fuggire. L'Essere dorato propose perciò a Sahmad, il quale aveva appena sferrato un nuovo colpo ad Annona con uno degli spuntoni, di immaginare un mondo senza sogni, che sarebbe divenuto subito reale grazie ai propri poteri, e Annona, temendo così di morire di fame, accettò di stringere un accordo per impedirlo: Sahmad avrebbe immaginato un mondo parallelo dove la creatura avrebbe potuto nutrirsi all'infinito, in cambio dell'abbandono di Spherus Magna; il mondo sarebbe poi divenuto reale per via dei poteri dell'Essere dorato. Sahmad lo fece e Annona lasciò Spherus Magna per trasferirsi lì. L'Agori, tuttavia, aveva immaginato un mondo pieno di esseri uguali ad Annona, che avrebbero finito per divorarsi l'un l'altro. Dopo la battaglia, Sahmad salutò l'Essere dorato e riprese il cammino verso nord.

Personalità e caratteristiche[]

Sahmad alla guida del Baranus V7

Sahmad è molto temuto dagli altri Agori, il che non fa altro che aumentare il suo odio nei loro confronti. Sahmad odia le altre tribù in quanto non hanno portato aiuto alla Tribù del ferro durante l'epidemia ed hanno semplicemente preferito escludere i sopravvissuti dalla loro società "perfetta". Non è spaventato dai Glatorian ed è sempre disposto ad affrontarli di persona. Si sente ancora, in qualche modo, responsabile per la sorte degli altri sopravvissuti.

Strumenti[]

Sahmad possiede una spada a cui è collegato un Lanciatore Thornax. Porta anche una lunga frusta, che gli consente di controllare il suo Spikit.

Veicolo[]

Sahmad si sposta spesso con un Baranus, trainato da uno Spikit.

Set[]

Sahmad è stato rilasciato nell'estate del 2009 nel set 8994, che conteneva anche uno Spikit e il Baranus V7. Il set era composto in totale da 263 pezzi, di cui 31 erano utilizzati per l'Agori.


Advertisement