"Guardale. Iniziano le loro vite come Kraata, nient'altro che l'essenza di un Makuta a cui è stata data una forma solida, ma un po' di questo, un po' di quello, e diventano affamate divoratrici di luce. Ha mai visto una di loro nutrirsi? È così ripugnante da essere magnifico."

Mutran a VicanShadows in the Sky

Le Sanguisughe d'ombra erano Kraata mutati in grado di risucchiare la luce interiore di un essere.

Storia[modifica | modifica sorgente]

Le sanguisughe d'ombra furono create dal lavoro combinato di MutranChirox e Tridax. Quest'ultimo progettò inoltre la Sfera Tridax per contenerle e rilasciarle al momento giusto. Quando gli esperimenti per la loro creazione erano ancora in corso, molti tentativi falliti di Kraata morti vennero abbandonati nei mari che circondavano Destral. Vennero sviluppate principalmente per trasformare Av-Matoran in Matoran oscuri, prevenendo la nascita di potenziali e pericolosi Toa della luce. Tridax utilizzò per primo le sanguisughe, effettuando dei viaggi interdimensionali, prelevando i Takanuva locali e rendendoli tramite esse dei Takanuva oscuri al suo servizio.

Una sanguisuga d'ombra come set

Li pose poi in stasi su Destral, aspettando il momento giusto per scatenarli. Quando un gruppo di Makuta invase Karda Nui, le sanguisughe vennero poste e poi create in un apposito nido, amministrato da Mutran. Furono ampiamente utilizzate sugli Av-Matoran locali, che in gran parte caddero sotto il controllo della confraternita come Matoran dell'oscurità. Quando il nido venne distrutto completamente da Toa Ignika, le sanguisughe al suo interno perirono tutte. Quelle rimaste a Karda Nui vennero invece spazzate via non molto dopo dalle tempeste energetiche, sprigionate al risveglio di Mata Nui.

Abilità e caratteristiche[modifica | modifica sorgente]

Le sanguisughe d'ombra si nutrivano di luce e potevano risucchiarne grandi quantità semplicemente toccando il bersaglio. Quest'ultimo, privato della sua luce interiore, diveniva quindi un essere forzatamente malvagio. Dopo aver risucchiato luce, le sanguisughe la eliminavano in breve tempo, ma morivano poco dopo. Mutran tentò di crearne esemplari con una maggiore aspettativa di vita, ma non ebbe tempo di terminare i suoi esperimenti. Una barriera mentale si formava nella vittima subito dopo che la sua luce era stata risucchiata, e tale barriera impediva alla vittima di riacquistare la propria luce. L'urlo sonico di un Klakk era in grado di distruggere questa barriera. Se una sanguisuga veniva uccisa o rimossa prima di terminare il suo "pasto", la vittima acquisiva un parziale controllo sull'oscurità e manteneva allo stesso tempo le proprie capacità precedenti, come dimostrato da Takanuva.

Vittime conosciute[modifica | modifica sorgente]

Una sanguisuga d'ombra a Karda Nui

Set[modifica | modifica sorgente]

Le sanguisughe d'ombra sono state rilasciate nei set di Antroz (8691), Vamprah (8692), Chirox (8693) e Mutran & Vican (8952). In ogni set ne erano presenti 4. Erano fatte di una plastica blu, soffice e trasparente, ma anche con una apertura per un pezzo LEGO ad asse, in modo da consentirne l'utilizzo anche per altri set.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.