Bionicle Wiki ITA Wikia
Advertisement

Vulcanus era la residenza della Tribù del fuoco su Bara Magna.

Storia[]

Vulcanus in origine era un avamposto della Tribù del fuoco, dove dopo la Frantumazione si stabilirono tutti i membri della tribù che erano sopravvissuti alla catastrofe. Quando fu sviluppato il sistema dei duelli nell'arena, Vulcanus si mantenne grazie alla propria capacità di produrre o riparare oggetti ed armi con un flusso di lava che la attraversava. Quando il leader del villaggio fu ucciso dai VoroxRaanu fu eletto suo leader e l'ha guidato da allora in poi. Il secondo Glatorian Malum, colpevole di aver violato le regole dei duelli nelle arene, fu esiliato con il consenso di Raanu e il villaggio iniziò a cercare disperatamente un nuovo guerriero, visto anche che Ackar, il suo primo Glatorian, era ormai invecchiato e non più motivato come prima. Gresh e uno Skrall una volta si incontrarono a Vulcanus per effettuare un duello che stabilisse quale fra le due tribù potesse accaparrarsi un'oasi nel deserto; lo Skrall vinse e Tarix lo fermò prima che potesse uccidere il suo avversario. Nei tempi seguenti, le scorrerie dei Cacciatori di ossa nei confronti di Vulcanus aumentarono, perciò Raanu mandò un Agori volentieroso verso gli altri villaggi per chiedere aiuto. L'Agori, affrontando anche numerosi pericoli, riuscì ad ottenere l'appoggio da parte di Gresh, Tarix, Strakk, i Vorox ed anche uno Skrall. Qualche tempo dopo Gelu rubò da Fero una mappa in cui era segnata Vulcanus con tutte le sue difese, dunque si recò al villaggio insieme a Gresh e Metus ed avvisò Raanu del pericolo. Il sovrano del villaggio iniziò ad organizzare una difesa, che fu guidata da Ackar, ed inviò due reclute a cercare aiuto verso Tajun.

Un area di Vulcanus

I due guerrieri vennero però assassinati dai Cacciatori di ossa e poi scoperti da Kiina e Tarix. Kiina decise di recarsi a Vulcanus per difenderla personalmente e anche rimproverare Raanu per aver lasciato partire senza difese le due reclute. Gresh intanto convinse Strakk e due Glatorian di Tesara a partecipare alla difesa di Vulcanus. Ackar e Gelu invece si recarono da Malum per provare ad ottenere il suo aiuto. Malum non accettò di aiutare Vulcanus, che dopotutto lo aveva esiliato, ma sferrò comunque un assalto ad uno degli accampamenti dei predoni. Mentre gli Agori fortificavano il villaggio, l'Agori inviato da Raanu tempo prima scoprì dagli Skrall che i Cacciatori avrebbero attaccato passando per il Canyon di ferro, perciò gli abitanti del villaggio predisposero numerose trappole per ostacolarli. Fero e il suo seguito, infatti, optarono per la ritirata dopo aver perso alcuni compagni nella traversata del canyon e Gresh tornò a Vulcanus per annunciare che i Cacciatori di erano ritirati. Raanu allora ordinò a tutti i Glatorian presenti di andarsene, non preoccupandosi di un eventuale secondo attacco; i Glatorian, irritati, lasciarono il villaggio. Tempo dopo i Cacciatori attaccarono di nuovo, passando per il Mare di sabbia liquida, e solo Ackar era presente a difendere le case degli Agori, che furono assaltate. Gli altri Glatorian per fortuna, convinti che Vulcanus non fosse comunque al sicuro dopo i loro congedo, tornarono, insieme anche a Tarix e Vastus, e sconfissero definitivamente i predoni. Non molto dopo l'attacco, Ackar fu incaricato di affrontare a duello Strakk e si preparò sfidando Kiina e vincendo il duello.

L'arena del villaggio

I due, oltre a Raanu, notarono poco dopo la Ignika precipitare, ma non se ne preoccuparono. Quella sera Ackar combatté contro Strakk e lo vinse, ma poco dopo Strakk lo attaccò alle spalle e tentò di ucciderlo. Fu fermato da Mata Nui, uno straniero arrivato da poco in città, il quale spaventò il Glatorian e lo mise in fuga. Dopo lo scontro, Mata Nui si recò alla casa di Ackar, parlandogli della sua vera provenienza, e conobbe Kiina. Insieme a loro due, poco dopo, lasciò Vulcanus per recarsi a Tajun, deludendo le aspettative di Metus e Raanu, che avevano sperato di trovare in lui un nuovo Glatorian per Vulcanus. In seguito, dopo la sconfitta degli Skrall a Roxtus, le tribù decisero di unificarsi e la struttura portante di Vulcanus fu trascinata fino a Tesara, dove andò a comporre con gli altri villaggi il Mega-Villaggio.

Località[]

Il villaggio si trovava a nord del Mare di sabbia liquida e a ovest del Canyon di ferro. Era costruito intorno ad un componente dell'antico Robot prototipo. Un corso di lava scorreva fino al villaggio e veniva utilizzato dagli Agori per fondere materiali e costruire oggetti, o ripararli.

Advertisement